Archive for marzo, 2005

Italians do it better

Quando un blog finisce in copertina per un progetto importante è buona cosa; se il blog è italiano, ancora meglio.
La prima domanda che mi pongo è: ci sarà qualche blogger nostrano tra le Star del film scelte dagli utenti? Ma il sostantivo “blog” + quello “star” non fa mica….no, aiuto, la polemica sulla piramide elitaria – i fighetti , il rapporto… sarebbe un horror! :-)

Update: come scritto qui, si candida Onino. Avevo già letto qualcosa a proposito, ma non avevo collegato i due fatti.

History. back

Sono passati solo 10 anni ma bisogna già prepararsi ai prossimi dieci: EPIC 2014*.
Questo filmato mi fa venire in mente la netrospettiva che Yahoo dedicò al suo decimo compleanno e a 100 momenti salienti del web, concorrenza Google (a quanto vedo,correggetemi) esclusa.
Immagini del genere, benchè il 1995 sembri non abissalmente lontano (ma certi giorni mi capita di comprare carne di cavallo sicuramente risalente a quell’anno) , sembrano far sentire agli internauti di antica data il peso di macigni di byte e dotarli della facoltà di raccontare ai più piccoli quello che un giorno era la rivoluzione e il giorno dopo il nulla. Gente che aveva visto delle cose crescere, soffrire, crollare e rinascere in un’altra forma senza poter prevedere nulla al momento della prima creazione.
Quindi (scusate la banalità)se tutto si muove (scusate la banalità) ed invecchia velocemente (scusate la banalità), perchè immaginare cosa avverrà fra dieci anni? Seneca diceva:

Estremamente breve e travagliata è la vita di coloro che dimenticano il passato, trascurano il presente, temono il futuro: giunti al momento estremo, tardi comprendono di essere stati occupati tanto tempo senza concludere nulla.

Certo, momento estremo è un pò tragico, ma immaginate quando va via la luce ad un byte dalla fine del download.

*[via FutaBlog – via DotComa ]

Post misteriosi

Da quando sono in vacanza non ho ancora montato le casse di questo pc – ma noncurante di ciò un’oretta fa stavo guardando un paio di videopost nel buio assoluto e nel silenzio tagliato dal sottile ronzio della ventola.
Nel primo video, (di 10 sec.), Chuck Olsen inquadra se stesso, allo specchio. Dopo qualche istante capisco che dietro di lui c’è una ragazza , eterea come un fantasma, e poco dopo getta di scatto tre cosi colorati in un lavandino. L’inquadratura successiva vede lui che sgranocchia qualcosa, e quindi rigetta gli stessi oggetti nel water. Fine.
(che significano quei tre così? ogni colore ha il suo significato? chi è la ragazza? cosa stava ingurgitando e che legame con il water? dove conduce il water?)
Nel secondo (4 min:11sec) Raymond M. Kristiansen, seduto su un divano in pelle, si rivolge alla sua ragazza con un’inquadratura fissa in primissimo piano.
Man mano che i secondi passano, e la mia camera è illuminata da una sola faccia, accade qualcosa di strano. L’immagine sta cambiando…i pixel cominciano a muoversi…che succede……per-perchè ora vedo questo?? …..
(il pc si spegne – in veranda, qualcosa simile ad un lupo comincia ad ululare)
Ehi ma…cosa sono questi tentacoli che sbucano dall mia sedia! Aiut…. Ma i…uhmpf….uhmpffdsh…aiut….uhmpffff…..

Favorite Sandwich?

Volete dimostrare di non essere esclusivamente dotati di un sito ma anche di una faccia e di un cuore? Mandate la vostra immmagine a Self Portrait Day e compilate delle brevi info.
Dice il grafico Mark:

Discovered the Internet: I was at a party. Me and a famous guy I didn’t know discovered that you could find “nekked pictures” on the Internet just by typing the word “boobies” into it. My life changed at that very moment. I was thirty.

Che dire, tutto il mondo è paese. :-)


Archivio categorie

Here's the months' archive. The time is now, remember.