Archive for giugno, 2005

Due looks /3

Un plain look: Jello Media.
Un emboss look: Delicious Library.

Poi magari era scritta a mano

Passeggiando tranquillamente per una via della vostra citta’, magari una via piena di negozi, vi e’ mai capitato di cercare di riconoscere il font utilizzato nell’insegna?
Io si e a parte di quell’agenzia di viaggi vicino a casa mia con la coraggiosa scritta in Comic Sans (esisteva una campagna dell’abolizione?era ‘ban comic sans’?cerchero’proprio quella, ma c’e’ anche una appreciation society, argh! )e qualche altra ho sempre fallito nell’intento, anche dopo delle richieste di lumi al proprietario del negozio esaurite con delle randellate di scopa.
Ora invece riconoscero’ un font in piu’, perche’ dopo un respiro intenso potro’ applicare gli intensi precetti dell’Helvetica Meditation.

[via stylegala]

What the fu*k!

Benchè all’ascolto di Radio Rimpianto mi vengano i capelli brizzolati, mi spuntino gli occhialini e cominci a sospirare, da un pò di mesi ho elevato Groove Master con Gegè Telefosforo a programma radio numero uno.
E quando scatta la mezzanotte e il ronzio della ventole del pc si mescola al ronzio delle zanzare (compreso quello delle ventole dei loro pc), il nulla comincia ad ottenebrare la mia stanza.
Per colmare la lacuna ho trovato in giro un pò web radio di funk e affini ascoltabili in streaming:
(altro…)

What the f***!

Non solo download: un servizio di Myfont permette di inviare un’immagine scannerizzata della scritta di vostro gradimento e ricavarne il font utilizzato.
Se lo provate, fatemelo sapere. Dal momento che non riesco a chiudere il coperchio del mio scanner con il barattolo Cirio.

Update:Theo segnala l’accoppiata con Identifont.


Archivio categorie

Here's the months' archive. The time is now, remember.