Archive for dicembre, 2006

WIP – wysiwyg in place

wip.gifL’esperimento che vi presento oggi è di tipo ‘sillogistico’, e prende il nome di WIP – WYSIWYG in place, ovvero un edit-in-place AJAX con utilizzo di un editor WYSIWYG.
Questa è la demo, e quella che segue è la spiegazione della frase sopra:

|inline

Conferenza sul web semantico in Italia

swap1.gifUna breve segnalazione per chi segue il web semantico: dal 18 al 20 dicembre (da lunedì a mercoledì prossimi) si svolgerà alla Scuola Normale di Pisa la terza edizione della conferenza “SWAP – Semantic Web Applications and Perspectives“.
In questa pagina trovate il programma; la presentazione “Towards An Architecture for the Global WordNet Initiative”, del mio gruppo di ricerca, avverrà martedì alle 9:30.

Non avressi voluto, se non ci crederebbi

correct.gifRieccoci. Il cambio di hosting è andato più o meno liscio, considerando che il mio è un dominio “.it”, non supportato da Dreamhost, e quindi ho dovuto cambiare le impostazioni DNS dall’amministrazione di Tophost e aspettare un paio di giorni come ben spiegato in questa guida di ricir (in caso di insuccesso mi sarei attaccato alla caviglia di Jtheo, rassicurante nei commenti).
[a proposito: se qualcuno di voi riceve delle email – e mi rivolgo all’utenza più anziana – che indirizzano ad un sito “www.centralscrutinizerit.it“, con all’interno una pagina per l’inserimento dei dati della vostra carta di credito, fate attenzione perchè si tratta di una truffa.
Io infatti richiedo solo contanti in busta chiusa verso una casella postale, o mi fingo tecnico dell’enel.]
Sempre a proposito del dominio, una delle novità/inutilità con cui mi sono messo subito a giocare sono stati i sottodomini, l’alternativa altolocata alla semplice cartella.
Il primo che vi presento, messo su con il mio collega Maurizio Tesconi, è:

Avete mai provato ad affidare a Google i vostri dubbi sintattici, sperando di trovare un certo di siti che avessero già utilizzato la vostra frase? “Is it correct?” interroga l’API Search di Google e vi da la risposta secca e decisa che aspettavate, con la possibilità di testare 28 lingue diverse.
Beh, naturalmente si tratta sempre di stime aprossimative basate su una percentuale di occorrenza, per cui davanti a “this phrase is Correct!” o “is Wrong!” c’è sempre un “Maybe”.
Update: ho aggiunto i plugin per l’utilizzo con il box dei motori di ricerca (in alto a destra) di Firefox.

Bene, io sono in partenza per il BarCamp di Torino, e questa volta non mi farò trovare impreparato: ho studiato a memoria una serie di domande che il mio prode amico Antonio sarà lieto di riascoltare quando aspetteremo il treno delle 06:25.
Ci vediamo lì, spero di riuscire a postare in diretta (uhm), ma soprattutto di incontrare qualcuno dei miei lettori di passaggio, ovvero uno dei piccoli fans.


Archivio categorie

Here's the months' archive. The time is now, remember.