Lo script poco onesto

Come nei propositi di dieci giorni fa, ho appena inviato la mia (prima) Google Sitemap.
Dal codice php proposto da Social Patterns estraggo queste righe:


<loc><?php echo get_permalink($sitemap->ID); ?></loc>
<lastmod><?php echo mysql2date('Y-m-d\TH:i:s\Z', $sitemap->post_modified, false); ?></lastmod>
<changefreq>daily</changefreq>
<priority>0.8</priority>

ovvero creo una lista di tutti i post che trovo nel database e gli assegno, ad ognuno, changefreq daily e priority 0.8.
Viene aggiornato giornalmente anche il post che ho scritto la notte del 6 dicembre 2002, con commenti zero?
E se io (sempre non ricevendo commenti) scrivessi un post solo quando me ne ricordo, una volta al mese? La changefreq del mio blog nella sitemap è senza ombra di dubbio always? (vedi stesso codice).
Hyle, forse tenendo conto anche di questo problema, ha proposto una rivisitazione del codice che nelle righe corrispondenti prevede:

<?php
$post = $wpdb->get_results("SELECT * FROM $tableposts WHERE post_status = 'publish' ORDER by post_date DESC");
$i = 0; foreach ($post as $p) {
?>
<loc><?php echo get_permalink($p->ID); ?></loc>
<lastmod><?php echo mysql2date('Y-m-d\TH:i:s\Z', $p->post_date, false); ?></lastmod>
<?php if ($i <= 5) { ?>
<changefreq>daily</changefreq>
<priority>0.8</priority>
<?php } else if ($i <= 20) { ?>
<changefreq>weekly</changefreq>
<priority>0.6</priority>
<?php } else if ($i < = 50) { ?>
<changefreq>monthly</changefreq>
<priority>0.4</priority>
<?php } else { ?>
<changefreq>monthly</changefreq>
<priority>0.2</priority>
<?php } ?>

quindi assegna un changefreq in base al numero ordinario del post (l’ultimo pubblicato è 1, il penultimo 2 etc, se non erro).
Ma se io postassi 10 articoli al giorno, non mi capiterebbe di trovare gli ultimi 5 con changefreq daily e gli altri con changefreq weekly?Eppure, il primo del giorno risale a soli dieci ore fa, e ricevo un commento ogni pochi minuti!
La terza soluzione è lo script proposto da Arne Brachehold, che risulta un vero plugin di WordPress e quindi modificabile dal pannello di controllo.
Tra le nuove features, l’aggiunta delle pagine di categoria e di archivio mensile, comunicare a Google i cambiamenti (via Google Ping) e la possibilità di cambiare manualmente le famigerate frequencies e priorities.
E abilitare (e disabilitare) un calcolo automatico della priorità che tenga conto del numero di commenti al post.
Ma rimane il problema del changefreq, che posso settare solo una volta per ogni post.
Questa la nuova sitemap, leggermente più onesta della precedente.
In conclusione: Sydney e il suo plugin, derivato da quello di Arne.
Qual’è meglio usare dei quattro? Mah, tenendo conto che Google non ha specificato quale sarà l’uso di questi documenti degli utenti (come visto a volte poco veritieri) e che i blog rimarranno sempre e comunque tra i primi risultati di ogni ricerca…

One comment:

Lascia un commento


Archivio categorie

Here's the months' archive. The time is now, remember.